eparinizzazione sistema port

 

Il lavaggio del Port deve essere effettuato dopo ogni iniezione, infusione o prelievo ematico.

 

Quando un Catetere Venoso Centrale (CVC) non viene temporaneamente utilizzato deve essere eparinato per prevenire l’occlusione. L’eparinizzazione, deve essere sempre preceduta da un lavaggio con soluzione fisiologica (SF) del CVC.

 

 

 

L’uso di eparina dipende dalla punta del catetere: vanno sempre eparinati i cateteri che non hanno la punta valvolata. I cateteri dotati di valvola di tipo Groshong non vanno mai eparinati.

 

L’iniezione di soluzione eparinata (10-100-500U./ml) va effettuata con chiusura in pressione positiva e con siringhe da 10 ml.

 

Si raccomanda di lavare con soluzione fisiologica i cateteri con valvola antireflusso o con presidi a pressione positiva (needless system).

 

I cateteri venosi centrali facilitano l’insorgenza di trombi e questi possono essere colonizzati da batteri: la somministrazione preventiva di eparina è quindi utile per ridurre anche le infezioni correlate all'uso del catetere.

 

Il lavaggio del catetere deve essere eseguito con una manovra “pulsante” che favorisca la rimozione di ogni residuo di farmaco, lipidi o sangue dalle pareti del catetere (in presenza di un CVC esterno la quantità di SF consigliata per il lavaggio è di 10 ml per ogni lume del catetere; mentre è preferibile usare una quantità di 20 ml per il Port): non vanno mai usate siringhe di calibro inferiore poiché rischiano di danneggiare il catetere per l’alta pressione che esercitano.

 

La chiusura del catetere deve avvenire in pressione positiva per evitare il ritorno ematico all’interno del catetere.

 

Il lavaggio deve essere fatto: dopo il prelievo di sangue, dopo la somministrazione di terapie, in caso di reflusso di sangue nelle vie del CVC.

 

 

Il lavaggio è necessario a mantenerne la pervietà ed evitare che soluzioni incompatibili entrino in contatto: prima, durante e dopo l’infusione di sostanze incompatibili tra loro va eseguito un lavaggio con soluzione fisiologica.

 

La frequenza dei lavaggi deve essere settimanale per i cateteri tunnellizzati e non tunnellizzati (PICC, Hohn®) e mensile per i cateteri totalmente impiantati (Port).

 

Dopo il lavaggio, se il catetere non viene più utilizzato procedere all’eparinizzazione con una soluzione  eparinata 10-100-500U/ml utilizzando tecnica pulsante, mantenendo una pressione positiva a fine eparinizzazione, fino a chiusura della clamp o del rubinetto.

 

Il CVC tipo Groshong non deve essere eparinato!!!

 

QUANTA SOLUZIONE EPARINATA UTILIZZARE?

 

  • 2,5 ml di soluzione eparinata per CVC  percutanei e tunnellizzati a punta aperta
  • 1,5 ml di soluzione eparinata per il CVC tipo Broviac
  • 5 ml di soluzione eparinata per il CVC tipo Port -A-Cath

 

… E SE IL CATETERE E’ INUTILIZZATO, OGNI QUANTO EPARINARE?

  • CVC tipo Port-A-Cath: 1 volta ogni 4 settimane
  • Port-A-Cath a punta Groshong: ogni 2 settimane (con fisiologica)
  • CVC percutaneo a punta aperta: 1 volta alla  settimana
  • CVC tunnellizzato a punta aperta: 1 volta alla settimana
  • CVC tipo Groshong: 1 volta alla settimana (con fisiologica)
  • CVC tipo Broviac: 1 volta alla settimana

 

Vedi anche:  Medicazione del PORT-A-CATH

Scrivi commento

Commenti: 0