trattamento terapeutico nelle cure palliative - linee guida

Linee guida terapeutiche sono state proposte dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, e la loro efficacia clinica (controllo del dolore in almeno il 90% dei pazienti) è stata confermata da numerosi studi prospettici e randomizzati.

 

Ciò nonostante, una percentuale significativa di pazienti neoplastici riceve trattamenti analgesici inadeguati nel tipo di farmaco, di via di somministrazione e dose giornaliera, risultando inefficaci nel controllo del dolore.

 

L’OMS ha stabilito un approccio graduale partendo dai:

  • FANS (1° Livello),  
  • Oppioidi deboli (2° Livello)
  • Oppioidi forti (3° Livello)
tabella FANS cure palliative
tabella oppiodi cure palliative
oppiodi forti cure palliative

 

Nel corso della terapia con oppiacei si devono prevenire e trattare gli effetti collaterali:

  • Stipsi : Lassativi / Naloxone 
  • SedazioneConsiderare la rapida comparsa di tolleranza, ridurre la dose, sostituire con altri oppiodi, stimolanti SNC tipo Caffeina o Metilfenidato
  • Nausea e Vomito : Antiemetici / Neurolettici
  • Depressione respiratoria : Naloxone

 

Fonte : GIORN GERONTOL 2000; 48: 222-246 - Istituto di Medicina Interna e Geriatria, Centro di Medicina per l’Invecchiamento, Università Cattolica del «Sacro Cuore» di Roma;

Center for Gerontology and Health Care Research, Department of Community Health, Brown University School of Medicine, Providence, RI, USA


Scrivi commento

Commenti: 0