Uremia 

Uremia = stadio finale dell'insufficienza renale cronica.

L’uremia è determinata da:

 

  • Alterazioni dell'escrezione di prodotti del catabolismo, in particolare di quello proteico.
  • Alterazioni dell'equilibrio idro-elettrolitico ed acido-base.
  • Alterazioni della funzione di alcuni ormoni:
    • eritropoietina, renina, metabolita attivo della vitamina D.

 

Da queste alterazioni funzionali derivano molti segni clinici dell'uremia:

  • La riduzione dell'escrezione di sodio e di acqua è causa della ritenzione idrica e della conseguente ipervolemia, che a sua volta determina l'instaurarsi di un'ipertensione arteriosa.
  • La riduzione dell'escrezione di acido urico è causa della gotta secondaria.
  • La riduzione di escrezione del potassio causa iperpotassiemia.
  • Il deficit di escrezione di ioni idrogeno determina l’acidosi metabolica che accompagna l’uremia e la conseguente iperpotassiemia.

 

Il deficit dell'escrezione dei fosfati determina un elevato prodotto calcio x fosforo, che è alla base dell'insorgenza del prurito e della deposizione di calcio in vari tessuti dell'organismo (il prodotto calcio x fosforo deve essere inferiore a 50 quando le concentrazioni sono espresse in mg% ed inferiore a 4 quando sono espresse in mmol/l.

 

Per la conversione da mg% in mmol/l si moltiplica la calcemia per 0,2495 e la fosforemia per 0,3229).

 

  • Il deficit del metabolita attivo della vitamina D causa diminuzione dell'assorbimento intestinale di calcio che è alla base delle alterazioni ossee che si verificano in corso di uremia.
  • Il deficit di produzione di eritropoietina è una delle cause dell'instaurarsi dell'anemia.
  • L'elevata produzione di renina è una delle cause dell'ipertensione arteriosa dei pazienti uremici.

Scrivi commento

Commenti: 0