Struttura delle apparecchiature per la dialisi

La struttura di un impianto per la dialisi può essere compresa molto facilmente, se si segue il percorso che il sangue compie lungo di essa.

 

Conviene iniziare la descrizione dalle linee sangue.

 

Linee sangue

 

Le linee sangue per l'emodialisi, costituite da una parte arteriosa e da una venosa, sono monouso. La linea sangue arteriosa collega il punto in cui penetra l'ago-cannula arteriosa (prelievo del sangue) con il dializzatore; la linea sangue venosa collega il dializzatore con il punto in cui penetra l'agocannula venosa (restituzione del sangue), in corrispondenza dello shunt del paziente.

  • Linea sangue arteriosa

La linea sangue arteriosa viene connessa con l'ago-cannula attraverso un raccordo di sicurezza Luer (un raccordo standardizzato con innesto a baionetta). Sia la linea che l'ago-cannula arteriosi sono indicati con il colore rosso; ovviamente, la connessione dell'ago-cannula con la linea sangue deve avvenire in condizioni sterili.

  • Caratteristiche
    • Un dispositivo d'attacco per l'infusione di soluzioni; anche tale dispositivo possiede un raccordo Luer, è chiuso con un tappo a vite ed è dotato di un morsetto di plastica a pressione;
    • Le linee arteriose di alcuni produttori sono dotate di dispositivi che permettono di iniettare farmaci, ad esempio l'eparina, direttamente nella circolazione arteriosa. Questi dispositivi sono muniti di una particolare membrana, la quale è perforabile dall'ago della siringa e si richiude su se stessa quando l'ago viene estratto.
    • Lungo la linea sangue arteriosa si trova un tubicino rilevatore di pressione che, mediante un raccordo Luer, si inserisce sul modulo ematico del rene artificiale, sul cosiddetto "dispositivo di protezione del trasduttore"; questo ha il compito di proteggere il rilevatore di pressione, posto all'interno del rene artificiale, dalla penetrazione del sangue che circola nella linea arteriosa.

 

  • La parte successiva della linea sangue arteriosa è costituita dal segmento che viene collegato alla pompa arteriosa.
  • Segue poi il segmento lungo il quale si trova il dispositivo di attacco per l'iniezione di eparina.
  • A questo punto la maggior parte dei fabbricanti inserisce un gocciolatore (arterioso) che ha il compito di eliminare eventuali bollicine d'aria presenti nel sistema arterioso. Va ancora detto che, per alcuni reni artificiali, sono necessarie linee sangue dotate di cuscinetti a pressione che vengono inseriti nei sensori di misurazione predisposti.
  • La linea sangue arteriosa termina con un segmento di congiunzione che si connette al dializzatore attraverso un dispositivo di chiusura a cono. Seguendo la direzione del flusso sanguigno si giunge al dializzatore.
  • Linea sangue venosa

La linea sangue venosa inizia in corrispondenza del dializzatore ed è di colore blu. Al pari della linea sangue arteriosa, anch'essa è connessa a quest'ultimo attraverso un segmento che termina con un dispositivo di chiusura a cono. Lungo la linea sangue venosa è sempre posto un gocciolatore (venoso), per l'eliminazione di eventuali bollicine d'aria, che viene inserito nel sistema di rilevazione aria/schiuma.

 

Dalla calotta del gocciolatore fuoriescono diversi tubi di attacco preposti alla regolazione del livello ematico, alla somministrazione di farmaci, ed infine, al rilevamento della pressione venosa. Questo tubo congiunge il gocciolatore al modulo ematico, dove si connette al dispositivo di protezione del trasduttore, il quale ha lo stesso compito di quello presente lungo la linea sangue arteriosa.

 

Al gocciolatore fa seguito il rilevatore aria/schiuma, nel quale viene fatta passare la linea sangue venosa che è collegato, attraverso un dispositivo di sicurezza, al sistema di chiusura (o clamp); quest'ultimo è posto al di sotto del rilevatore aria/schiuma.

 

Tutte le volte in cui si creano condizioni pericolose per il paziente (per esempio presenza di aria nel sistema, perdita di sangue, ecc.) il rilevatore aria/schiuma attiva il sistema di sicurezza e quest'ultimo provoca la chiusura della linea venosa per mezzo della clamp e blocca la rotazione della pompa.

 

Anche lungo la linea sangue venoso, come nel sistema arterioso, possono essere integrati dei dispositivi che permettono l'iniezione di farmaci nel circuito venoso. Alla fine della linea sangue venosa si trova un dispositivo di connessione Luer-lock per il collegamento con l'ago-cannula.

 

Circa le linee sangue per la dialisi single-needle, bisogna dire che queste sono costruite in modo simile a quelle appena descritte. A seconda del tipo di funzionamento del rene artificiale per la dialisi single-needle (sistema a doppia pompa o sistema a doppia pinza), lungo la linea sono integrati un secondo segmento della linea sangue arteriosa, destinato ad essere posto nella seconda pompa, ed un contenitore per l'equilibrio del volume.

 

VEDI ANCHE : Materiali delle linee sangue

Scrivi commento

Commenti: 0