NPT - nutrizione parenterale totale

Per nutrizione parenterale totale (N.P.T.) si intende l’infusione continua nelle 24H di sacche endovenose preparate allo scopo di sopperire al fabbisogno energetico,lipidico protidico ,sali minerali e acqua del pz.

 

Quando l’ alimentazione orale od enterale (sia per bocca che per sonda) risulta impossibile, insufficiente o controindicata, il ricorso alla nutrizione parenterale diventa essenziale per sopperire ai fabbisogni nutrizionali dei pazienti.

 

 

La nutrizione parenterale fornisce i fluidi, le calorie, le proteine e gli elettroliti richiesti dal paziente. Quando necessario, possono essere somministrati anche oligo-elementi e vitamine.

 

Una vena periferica può essere utilizzata solo per brevi periodi di tempo in quanto l'uso prolungato ne può causare facilmente la trombosi. È quindi generalmente necessario un accesso venoso centrale.

 

La NPT viene utilizzata non solo in ospedale per le somministrazioni a lungo termine, ma anche a casa (NPT domiciliare), permettendo a molte persone che hanno perso la funzione del piccolo intestino di condurre una vita produttiva.

Indicazioni

 

I pazienti gravemente malnutriti che devono essere preparati per un intervento chirurgico, per la radioterapia o per la chemioterapia per cancro, sono sottoposti a NPT prima e dopo il trattamento, per migliorare e mantenere il loro stato nutrizionale.

 

Negli interventi di chirurgia maggiore, nei casi di ustioni gravi e di fratture multiple, specialmente in presenza di sepsi, la NPT riduce la morbilità e la mortalità correlate, promuove la riparazione tissutale e aumenta la risposta immunitaria.

 

Gli stati di coma e di anoressia prolungati spesso richiedono una NPT dopo la somministrazione di una nutrizione enterale intensiva nelle fasi precoci.

 

Le condizioni che richiedono il riposo completo dell'intestino (p.es., alcuni stadi del morbo di Crohn, la colite ulcerosa e la pancreatite grave) e le malattie GI pediatriche (p.es., le anomalie congenite, le diarree protratte non specifiche) spesso rispondono bene alla NPT.

Requisiti di base

 

La NPT prevede la somministrazione di acqua (da 30 a 40ml/kg/die), di energia (da 30 a 60kcal/kg/die) a seconda del dispendio energetico e di aminoacidi (da 1 a 3g/kg/die) a seconda del grado del catabolismo.

 

Le soluzioni base della NPT sono di solito preparate in lotti da un litro secondo formule standard o modificate. Un paziente che non presenta ipermetabolismo o patologie croniche gravi, necessita di 2l di formula standard al giorno o di quantità variabili di una formula modificata.

 

Le emulsioni lipidiche, forniscono un supplemento di acidi grassi essenziali e di trigliceridi.

 

Seconda Parte

Scrivi commento

Commenti: 0