dismorfie dento facciali

Le ossa mascellari sono le uniche ossa, tra ossa lunghe e piatte, che possono manifestare una quantità enorme di alterazioni dello sviluppo.

Le dismorfie dento-facciali sono quindi eventi molto comuni e possono essere secondarie a fenomeni quali:

• Alterazioni del patrimonio genetico.

• Disturbi dello sviluppo embrionale.

• Danno post natale prima o dopo il termine della crescita.

• Anomala regolazione della crescita post natale.

• Altre cause.

Le cause possono quindi essere estremamente differenti, dal punto di vista fisiopatologico tuttavia ricordiamo due principi fondamentali:

1. Le alterazioni simmetriche hanno sempre una eziologia genetica: entrambe le metà del cranio sviluppano un tipo di patologia. Le asimmetrie bilaterali non sono in ogni caso necessariamente dello stesso segno: si sviluppano in entrambi gli emisomi, ma non in modo simmetrico, possono cioè svilupparsi in maniera maggiore a destra o maggiore a sinistra.

2. La maggior parte della anomalie di tipo asimmetrico, associate cioè solamente o principalmente ad un emisoma, sono secondarie ad eventi post natali.

Molto importante quando si parla di dismorfie cranio facciali, è ricordare il fatto che non esiste un canone assoluto di normalità: il paziente nasce e cresce sviluppando una fisionomia propria, fisionomia che può essere più o meno canonica ma che identifica la persona come tale, sia nei confronti degli altri che nei confronti della persona stessa.

 

Sulla base delle moderne teorie di fisiognomica, possiamo dire che dimensioni, forma e posizione delle basi scheletriche dei tre terzi del volto determinano il profilo: dividendo in tre parti una realtà fisica l’equilibrio tra le tre parti determina la armonia.

Dietro all'armonia, possiamo trovare la funzionalità o meno e viceversa; un viso armonico può presentare disfunzionalità importanti, un viso disarmoinco può invece presentare una funzione normale: un medesimo risultato funzionale può essere ottenuto spostando il mascellare di 5mm anteriormente o il mandibolare 5 mm posteriormente, ma quanto risulterà dal punto di vista della fisionomia sarà completamente differente, nonostante il rapporto occlusale tra denti superiori e inferiori sia esattamente identico.

Scrivi commento

Commenti: 0