· 

Porridge inglese, la colazione più sana a basso valore glicemico

Da una tradizione che proviene dall'età del bronzo, ecco presentarvi la colazione PERFETTA a nostro parere. ( Adatta anche ai vegani )

Il PORRIDGE inglese, un alimento semplice da preparare a proprio gusto e molto salutare. Considerato uno tra i migliori alimenti per una colazione sana e con un basso valore glicemico.

Di seguito uno tra i tanti articoli scientifici prelevato dalla banca dati Pubmed.

Nurse Gianluca Rossi for #slidetube.org

 

 

L'obesità è associata a una grande varietà di malattie tra cui la steatosi epatica non alcolica.

Il nostro recente rapporto ha suggerito che l'avena, ricca di beta-glucano, ha un effetto di regolazione del metabolismo e di protezione del fegato.

In questo studio, abbiamo eseguito una sperimentazione clinica per confermare ulteriormente l'effetto dell'avena. Soggetti con BMI ≥27 e con 18-65 anni di età, sono stati divisi casualmente in un gruppo di controllo (n = 18) e un gruppo trattato con avena (n = 16), assumendo rispettivamente un cereale di avena contenente placebo o beta glucano per 12 settimane.

I nostri dati hanno mostrato che il consumo di avena riduce il peso corporeo, l'indice di massa corporea, il grasso corporeo e il rapporto vita-fianchi.

Profili di funzionalità epatica, tra cui AST, ma soprattutto ALT, erano risorse utili per aiutare nella valutazione del fegato, dal momento che entrambi mostravano decrementi nei pazienti con consumo di avena.

Tuttavia, i cambiamenti anatomici non sono stati ancora osservati dall'analisi delle immagini ad ultrasuoni. L'ingestione di avena è stata ben tollerata e non sono stati riscontrati effetti avversi durante lo studio.

 

In conclusione, il consumo di avena ha ridotto l'obesità, il grasso addominale, i profili lipidici migliorati e le funzioni epatiche. Assunto come supplemento giornaliero, l'avena potrebbe agire come terapia adiuvante per i disordini metabolici.

Fonte : Pubmed - PMID: 23371785 [indexed for MEDLINE]

 

 

Il responsabile favorito?  è il β-glucano

 

La presente revisione si propone di indagare se i risultati di studi più recenti sono coerenti con le conclusioni originali raggiunte dalla FDA e dalla JHCI.

 

I risultati di questa analisi mostrano che gli studi condotti negli ultimi 13 anni confermano l'ipotesi che l'assunzione di β-glucano di avena a dosi giornaliere di almeno 3 g possa ridurre i livelli plasmatici di colesterolo totale a bassa densità di lipoproteine (LDL) del 5-10% in soggetti normo-colesterolemici o iper-colesterolemici.

 

Gli studi qui descritti hanno dimostrato che, in media, il consumo di avena è associato a riduzioni del 5% e del 7% rispettivamente dei livelli di colesterolo totale e LDL.

 

Un accordo scientifico significativo continua a supportare una relazione tra livelli di β-glucano e colesterolo nel sangue, con dati più recenti coerenti con le conclusioni precedenti fatte dalla FDA e JHCI

fonte: [PubMed] - PMID: 21631511