Tessuti Cartilaginei - Anatomia

I tessuti cartilaginei sono una varietà di connettivo con funzioni di sostegno. Presentano un'abbondante matrice extra-cellulare di notevole compattezza e consistenza, al cui interno sono sparse le cellule (condroblasti e condrociti).

 

Questi tessuti non contengono vasi sanguiferi o linfatici e neppure fibre nervose. Per questo motivo non hanno capacità rigenerativa.

 

Si identificano 3 tipi di tessuto cartilagineo:

  1. ialino
  2. elastico
  3. fibroso

Cartilagine ialina: è il tipo più abbondante nell'adulto. Ha un colorito bianco, opalescente, quasi vetroso. La matrice e le fibre sono prodotti dai condroblasti che hanno forma globosa e rimangono imprigionati all'interno di lacune.

 

Le cellule della C.Ialina possono nutrirsi  solo tramite processi di diffusione che avvengono attraverso la matrice, inoltre questa cartilagine costiutisce lo scheletro fetale.

 

Cartilagine elastica: risulta assai flessibile per la presenza di abbondanti fibre elastiche, costituisce lo scheletro del padiglione auricolare e forma l'epiglottide una cartilagine della laringe.

 

Cartilagine fibrosa: ha caratteristiche intermedie fra quelle della cartilagine ialina e del tessuto connettivo denso. I condrociti sono appiattiti e sparsi fra abbondanti fibre collagene.

 

E' priva di pericondrio, in quanto si trova in continuità con cartilagine ialina o tessuto connettivo denso, da cui trae nutrimento per diffusione. La cartilagine fibrosa costituisce l'anello fibroso dei dischi intervertebrali ed è presente in tutte le articolazioni del tipo delle sinfisi, costituisce i menischi ed i cercini articolari.