Indicazioni per l'anestesia spinale

Le indicazioni all'anestesia spinale ed epidurale sono gli interventi su:


anca, arti inferiori, distretto perianale, cervico-vaginale pelvico, addominale, interventi di erniorrafia, appendicectomia, taglio cesareo.


L'anestesia epidurale può essere effettuata anche a livello cervicale e toracico per la chirurgia di quei distretti.


in questi casi è più spesso combinata con l'anestesia generale.


COMPLICANZE Anestesia epidurale e spinale:

  • lombalgia
  • cefalea, conseguente alla puntura della dura
  • ipoacusia
  • anestesia spinale totale
  • danni neurologici
  • ematoma spinale

La cefalea è una complicanza molto frequente, fino al 50% dei casi, occasionalmente si accompagna a diplopia, nausea e vomito.

Ne è causa la sottrazione di liquor nello spazio subaracnoideo.


Si verifica durante anestesia epidurale solo in seguito a puntura accidentale delle meningi. 

In questi casi occorre: 

  • mantenere il pz in decubito orizzontale senza cuscino
  • idratarlo per favorire il ripristino del liquor


Il posizionamento del catetere in sede epidurale deve essere eseguito il giorno precedente all'intervento; se eseguito immediatamente prima dell'intervento, la comparsa di sangue nel catetere deve far ritardare l'intervento do 24 ore. 


La sola controindicazione dell'anestesia spinale è il rifiuto del Pz.