ANESTESIA LOCO-REGIONALE

L'anestesia loco-regionale comprende un insieme di metodiche che permettono, in alcuni pazienti e per alcune procedure chirurgiche, un'alternativa all'anestesia generale e consentono di abolire o attenuare il dolore post-operatorio e per vari motivi, di ridurre il tempo di degenza post-operatio.


Gli anestetici locali bloccano reversibilmente la generazione e la propagazione degli impulsi elettrici nelle fibre nervose. 


I segnali nervosi sono trasmessi attraverso potenziali di azione; questi consistono in rapide variazioni del potenziale transmembrana dell'assone e la loro insorgenza è frutto di flussi ionici che attraversano i canali di sodio e potassio voltaggio dipendenti della membrana cellulare.


Alcune caratteristiche  anatomiche delle fibre nervoseinfluenzano l'effetto che l'anestetico locale ha sulla conduzione nervosa; il diametro delle fibre nervose. il grado di mielinizzazione e la topografia del nervo periferico.


Le piccole fibre nervose sono più sensibili rispetto alle fibre di calibro maggiore, per le fibre mieliniche, a conduzione di tipo saltatorio è necessario che vengano bagnate dall'anestetico almeno tre nodi di Ranvier.


Esistono anestetici a varie durata di azione:

  • PROCAINA, CLOROPROCAINA - 30/50min
  • LIDOCAINA, MEPIVACAINA - 40/100min
  • TETRACAINA, ROPIVACAINA,ETIDOCAINA - 90/140min