Legami idrogeno

Quando gli atomi di idrogeno sono resi parzialmente positivi dalla condivisione asimmetrica degli elettroni con l'ossigeno, azoto o zolfo ( O, N, S )

(Pausa :  la S di zolfo viene dal latino SULFUR ) 

( AZOTO dal Francese :   Nitrogène )

gli atomi di Idrogeno possono essere attratti da atomi vicini di ossigeno, azoto o zolfo, resi parzialmente carichi negativi dalla condivisione asimmetrica dei legami covalenti polari, questa forza attrattiva rappresenta il Legame Idrogeno.


inoltre questi legami possono essere:

  • intramolecolari (tra atomi di stessa molecola)
  • intermolecolari (tra atomi di differenti molecole)

IMPORTANTE

i legami idrogeno generalmente sono deboli, ma se in numero abbondante possono conferire enorme stabilità a molecole complesse come le proteine.

(VEDI IMMAGINE)


I Legami Idrogeno iniziano a rompersi dai 45°C fino a diventare inesistenti intorno ai 100°C, questa è la ragione per la quale gli organismi viventi non possono sopravvivere a temperature superiori a 45°C.



Ad eccezione di alcuni organismi Termofili.