VIDEO E LEZIONI


ELETTROCARDIOGRAMMA - ECG

L’Elettrocardiogramma (ECG) è una registrazione grafica dell’attività elettrica del cuore, ed è formato da diverse onde, le quali si ripetono, normalmente con lo stesso ordine, ad ogni ciclo cardiaco, e vengono denominate P, Q, R, S, T.

Non sono presenti sempre tutte le onde, poiché anche in condizioni fisiologiche una o più di esse possono non essere evidenti o mancare.

La prima deflessione è causata dalla depolarizzazione atriale ed è una lenta deflessione chiamata onda P, il complesso QRS riflette l’attivazione, o depolarizzazione, dei ventricoli ed è più accentuato ed ampio dell’onda P; la deflessione iniziale del complesso QRS diretta in basso è l’onda Q, la successiva verso l’alto è l’onda R, mentre l’onda S rappresenta l’ultima parte dell’attivazione  ventricolare e si raffigura come una deflessione negativa dopo l’onda R.


L’onda T è un’altra deflessione lenta ed a bassa ampiezza che deriva dalla ripolarizzazione ventricolare. Fra un ciclo cardiaco e l’altro (cioè fra una serie di onde PQRST e la successiva) vi è generalmente una fase più o meno lunga in cui il cuore è elettricamente silente, cioè non vi sono onde. In questo periodo l’elettrocardiogramma registra una linea piatta, detta isoelettrica.


La carta su cui viene registrato il tracciato elettrocardiografico presenta un fine reticolato di linee ortogonali che formano dei quadrati. Esistono linee spesse, che distano l’una dall’altra 5 mm, e linee sottili, separate da una distanza di 1 mm; le prime formano quadrati con lati di 5 mm, le seconde quadrati con lati di 1 mm.


Ogni quadrato “grande” contiene perciò 25 quadrati “piccoli”. Le linee servono come punti di riferimento per misurare sia l’ampiezza (cioè il voltaggio) delle onde che la loro durata. La dimensione verticale serve per misurare il voltaggio delle onde, quella orizzontale consente di valutare la durata delle varie deflessioni. Con la velocità tradizionale di scorrimento della carta (25 mm al secondo), un secondo corrisponde a 5 quadrati grandi, di conseguenza, ogni quadrato grande equivale a 0,2 secondi (200 millisecondi) e ogni quadrato piccolo a 0,04 secondi ovvero 40 millisecondi.

pdf  integrali - lezioni

Download
ECG
L’Elettrocardiogramma (ECG) è una registrazione grafica dell’attività elettrica del cuore, ed è formato da...
Elettrocardiogramma.pdf
Documento Adobe Acrobat 279.5 KB
Download
ECG - definizioni
Analisi del vettore dipolo del cuore sul piano frontale
..appunti medicina...
ecg definizioni.pdf
Documento Adobe Acrobat 207.7 KB
Download
Riconoscere gli ECG *** Consigliato
Guida rapida e chiara su come riconoscere gli ECG.
SPIKE in cardiologia e PaceMaker.
Riconescere ECG.pdf
Documento Adobe Acrobat 899.7 KB
Download
Immagini ECG *****
Raccolta di ECG MOLTO INTERESSANTE !!
Tabelle e figure per cardiopatia ischemi
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB