ADDOME ACUTO

Situazione clinica nella quale lo sviluppo di una condizione morbosa a carico di uno o più organi addominali, generalmente correlato ad un processo infiammatorio o infettivo, richiede una rapida diagnosi e, se necessario, un trattamento tempestivo.

 

Esempio : 

Appendicite acuta, Diverticolite di Meckel, Occlusione intestinale, Ischemia – infarto intestinale, Rottura di aneurismi dell’aorta addominale, ulcera peptica perforata, Pancreatite acuta e cronica, Colecistite acuta.

 

Il dolore, rappresenta nella maggior parte dei casi il sintomo principale, la valutazione della localizzazione e delle caratteristiche del dolore sono elementi fondamentali per una corretta e tempestiva diagnosi.

 

Quadro clinico - Esame obiettivo generale

Postura, Frequenza cardiaca, Pressione arteriosa, Frequenza respiratoria, Temperatura corporea.

 

Dolore riferito (irradiazioni)

  • Spalla dx o Angolo della scapola
    • Colica biliare
    • Ulcera perforata
    • Pneumoperitoneo
  • Spalla sin o angolo della scapola
    • Pancreatite
    • Rottura splenica ( segno di Kehr)
  • Dorso
    • Pancreatite
    • Aneurisma aortico in rottura
  • Inguine, genitali
    • Colica renale

Esami di laboratorio:

  • Emocromo
  • Elettroliti
  • Funzionalità renale, epatica e pancreatica
  • EGA
  • Test di gravidanza

Diagnostica per immagini:

  • ECOGRAFIA
    • Consente la valutazione di patologie epatobiliari, pancreatiche, urologiche, ginecologiche e vascolari.
  • TAC
    • E' l'esame di scelta nel sospetto di pancreatite acuta.
    • è utile nel sospetto di emorragia intra-addominale
    • Neoplasie
    • Infarto intestinale

Addome acuto dovuto a perforazione di un viscere cavo.

Sindrome dolorosa addominale dovuta a flogosi peritoneale provocata da liquidi organici, come il secreto gastrico e la bile (danno chimico) o da agenti batterici riversati nel cavo peritoneale per perforazione dell’intestino.

 

Che cosa succede quando un viscere si perfora?

  • il liquido fuoriesce e il viscere si svuota (es: colecisti)
  • la pressione interna e la peristalsi provocano la fuoriuscita del materiale enterico (es: colon; stomaco)
  • Intorno al punto della perforazione, probabilmente, è già in atto un processo infiammatorio (es. peritonite localizzata)

 

Perforazione gastrica o duodenale

(segni e sintomi)

Dolore addominale improvviso, in epigastrio o mesogastrio, ingravescente, continuo.

Il dolore può diffondersi verso la fossa iliacadestra.

All’esame obiettivo: distensione addominale, timpanismo diffuso, assenza della peristalsi; resistenza alla palpazione in epigastrio e mesogastrio, con Blumberg positivo.

Col passar del tempo, dolore e resistenza si diffondono a tutto l’addome.


Perforazione colica

Dolore improvviso (in fossa iliaca sinistra, per la perforazione del sigma; a destra, per la perforazione del cieco), ingravescente, continuo.

Il dolore può diffondersi a tutto l’addome o restare localizzato

All’esame obiettivo: distensione addominale, timpanismo diffuso, assenza della peristalsi; resistenza alla palpazione nella sede del dolore, con Blumberg positivo.


Download
Addome acuto
Dolore riferito (irradiazioni)
Anamnesi patologica remota
Addome acuto.pdf
Documento Adobe Acrobat 2.4 MB