STRUMENTAZIONE PER LA CHIRURGIA LAPAROSCOPICA

Gli strumenti chirurgici laparoscopici sono creati specificatamente per essere introdotti in cavità addominale attraverso apposite cannule cilindriche, in plastica o in acciaio, dotate di valvole che impediscono la dispersione del gas che mantiene lo pneumoperitoneo.


Queste cannule prendono il nome di TROCAR.

Hanno lunghezza e diametro variabili, a seconda della loro differente funzione.

Lo strumento laparoscopico può essere : 

  • mono, pluri o multiuso

questa cambia i costi, la manutenzione e la precisione dello strumento, i multiuso sono quelli di solito consigliati in quanto permettono un certo numero di sterilizzazioni indicate dal produttore ad es. 20 o 30 cicli con buona affidabilità ad un prezzo più contenuto.


IL TROCAR

è il dispositivo indispensabile per introdurre gli strumenti chirurgici in addome, evitando la perdita dello pneumo-peritoneo.


E' costituito da una struttura tubolare esterna e da una sorta di mandrino interno, a punta conica, più o meno affilata, grazie al quale può attraversare i vari strati della parete addominale.


Durante l'intervento da un unico TROCAR possono essere introdotti vari strumenti, quindi è necessario che il dispositivo sia dotato di un meccanismo a valvola per impedire la fuoriuscita di gas dall'addome.


Lo strumentista prima di passare le varie pinze al chirurgo deve assicurarsi del corretto funzionamento delle stesse.