ACIDO ACETILSALICILICO - ASPIRINA

COME FUNZIONA E PERCHE' - ANTIAGGREGANTE PIASTRINICO

La stimolazione delle piastrine da parte della trombina, del collageno e del l'ADP causa l'attivazione di fosfolipasi della membrana piastrinica che libera acido arachidonico dai fosfolipidi di membrana. L'acido arachidonico è prima convertito in prostaglandina H2 da parte della COx-1, la prostaglandina H2 è ulteriormente metabolizzata a trombossano A2 che si libera nel plasma.

 

Il trombossano A2 prodotto dalle piastrine in aggregazione, promuove ancor più il processo di raggruppamento che è cruciale per la formazione rapida di un tappo emostatico. L'acido acetilsalicilico BLOCCA, nelle piastrine, la sintesi di TROMBOSSANO A2 dall'acido arachidonico, acetilando irreversibilmente un residuo di serina, comportando il blocco di un intermedio dell'acido arachidonico a livello del sito attivo e perciò, l'inibizione della COX-1. 

 

Ciò sposta il bilancio dei mediatori chimici verso gli effetti antiaggreganti della prostaciclina, impedendo in tal modo l'aggregazione piastrinica, questo effetto dura circa tra 7 e 10 giorni. Questo farmaco si impiega attualmente per il trattamento profilattico dell'ISCHEMIA CEREBRALE TRANSITORIA, per ridurre l'incidenza di INFARTI MIOCARDICI RICORRENTI e per pazienti in pre- e post-infarto.

 

La CARDIOASPIRINA è difatto Aspirina ma con un peso di cira 125mg a dose.

Il tempo di sanguinamento si allunga, deve essere quindi monitorato il tempo di ssanguinamento ( INR  o tempo di protrombina ), si ricorda che l'ASPIRINA è Gastrolesiva, di solito viene associata a protettore gastrico ( es. Esomeprazolo ). 

Download
Le reazioni di ipersensibilità agli antinfiammatori non steroidei
Le reazioni di ipersensibilità agli antinfiammatori non steroidei (FANS) costituiscono, dopo quelle agli antibiotici, la principale causa di ipersensibilità a farmaci. Le più comuni manifestazioni cliniche coinvolgono il solo tratto respiratorio (rinosinusite, asma) o cutaneo (orticaria e angioedema) o sono generalizzate (anafilassi).
Le_reazioni_ipersensibilita_antinfiammat
Documento Adobe Acrobat 292.4 KB