NITRATI ORGANICI, FARMACI ANTI-ANGINA

NITRATI ORGANICI SLDIETUBE

I nitrati organici usati nel trattamento dell'angina pectoris e sono semplici esteri o alcoli degli acidi nitrico e nitroso. Essi si differenziano per la volatilità.

 

Questi composti causano una rapida riduzione della domanda di ossigeno del miocardio, con conseguente rapido sollievo dei sintomi. Sono efficaci nell'angina stabile e in quella instabile, come anche nell'angina pectoris variante.

 

MECCANISMO D'AZIONE

I nitrati organici fanno diminnuire la vasocostrizione o lo spammo coronarico e fanno aumentare la perfusione del miocardio mediante rilassamento delle arterie coronariche.

 

La loro potente attività di dilatazione delle vene fa diminuire la domanda di ossigeno del miocardio per riduzione del ritorno venoso al cuore. Si ritiene che nitrati organici, come la nitroglicerina , anche nota come gliceril trinitrato, rilassino la muscolatura liscia vascolare in seguito alla loro trasformazione intracellulare in ioni nitrito e poi in monossidodi azoto (NO) che, a sua volta, attiva la guanilato ciclasi e fa aumentare il contennuto cellulare di cGMP (guanosina 3',5' - monofosfato ciclico).

 

Infine, l'aumentato livello di cGMP induce la defosforilazione della catena leggera della miosina, provocando il rilassamento della muscolatura liscia.

 

EFFETTI SUL SISTEMA CARDIOVASCOLARE

 

Tutti questi farmaci sono efficaci, ma differiscono per quanto riguarda l'inizio dell'azione e la velocità di eliminazione. 

Per un sollievo tempestivo dell'attacco di angina in atto, precipitato da attività fisica o stress emotivo, la nitroglicerina sub-linguale è il farmaco di scelta.

A dosi terapeutiche la nitroglicerina ha due effetti principali:

  • Causa una dilataizone delle grandi vene, con conseguente ristagno di sangue nelle vene. ( ciò fa diminuire il precarico o ritorno venoso al cuore)
  • La nitroglicerina dilata la circolazione coronarica, assicurando un aumento della quantità di sangue che raggiunge il muscolo cardiaco.

 

EFFETTI AVVERSI

Il più comune effetto avverso della nitroglicerina e degli altri nitrati è la cefalea.

Alte dosi di questo farmaco possono causare ipotensioni posturali marcate, vampate al viso e tachicardia.