Pancreatite acuta - Lezione

Download
Pancreatite ***
Risposta infiammatoria, potenziale necrotica, delle cellule endocrine ed esocrine del pancreas causata dall’attivazione degli enzimi pancreatici.
Pancreatite.pdf
Documento Adobe Acrobat 844.1 KB
Download
Pancreatite- Testo
Il meccanismo principale che fa scatenare la patologia è quello dell’autodigestione nel quale gli enzimi proteolitici vengono attivati all’interno del pancreas provocandone...
Pancreatite-Testo.pdf
Documento Adobe Acrobat 238.2 KB

PRESENTAZIONE CLINICA

La caratteristica clinica predominante della pancreatite acuta è il dolore addominale. Il dolore in genere insorge al centro dell’epigastrio, raggiungendo la massima intensità qualche ora dopo l’esordio della malattia.

 

Raramente il dolore raggiunge carattere parossistico.

 

Nella maggior parte dei pazienti il dolore assume un carattere trafittivo, irradiandosi al dorso. Benché il dolore sia più comunemente localizzato al centro dell’epigastrio, esso può predominare a livello del

quadrante superiore destro o sinistro.

 

Può essere inoltre riferito un dolore generico mal localizzato. Nei pazienti con pancreatite associata ad alcool, il dolore spesso insorge da 12 a 48 ore dopo un episodio di ebbrezza.

 

I pazienti con pancreatite associata a calcoli riferiscono invece l’esordio del dolore dopo un pasto abbondante. Nausea e vomito si associano frequentemente al dolore addominale. Il vomito può essere severo e protratto.

 

Raramente i pazienti con pancreatite acuta possono presentarsi senza dolore addominale ma con un severo quadro clinico caratterizzato da ipotensione, ipoperfusione e depressione dello stato mentale.

 

In questi pazienti la diagnosi di pancreatite acuta può essere particolarmente difficile.

 

Nei pazienti con pancreatite acuta i reperti tipici dell’esame obiettivo includono febbre, tachicardia, dolorabilità epigastrica e distensione addominale.

 

La distensione addominale può essere il risultato di un ileo paralitico derivante dalla irritazione retroperitoneale o dall’ascite, o può insorgere secondariamente ad un flemmone del retroperitoneo.

 

L’ascite può essere riscontrata in qualche caso di pancreatite acuta; il liquido paglierino o ematico contiene proteasi attivate.