GAMMA GT

gamma-glutamil-transpeptidasi

Viene considerato un enzima specifico del fegato, essendo presente in alta concentrazione sia nell’epatocita che nei dotti biliari.

 

Incrementi notevoli di questo enzima si verificano, in realtà, soltanto in corso di colestasi; tuttavia elevazioni della sua concentrazione possono essere osservate anche in corso di somministrazione di alcuni farmaci quali la difenilidantoina ed i barbiturici, oltre che di tutti i farmaci che possono provocare colestasi.

 

Inoltre questo enzima è particolarmente sensibile all’azione dell’alcool, di cui può, quindi, rivelare l’iniziale epatotossicità.

 

Va ricordato, infine, che in fase di guarigione dell’epatite acuta, la gamma GT è l’ultima attività enzimatica che si normalizza.

 

I valori normali sono lievemente differenti nei due sessi (nell’uomo 5-36 mU/ml e nella donna 4-23 mU/ml).