riparazione dell'ulcera peptica

Il danno profondo che caratterizza l'ulcera peptica causa la distruzione dei componenti sottoepiteliali, quali la muscolaris mucosae, i nervi ed i vasi sanguigni, rendendo estremamente più complesso il processo riparativo che risulta a questo livello intimamente interconnesso con fenomeni infiammatori. 

A questo processo di riparazione dell'UP contribuiscono numerose citochine che possono essere suddivise in due patologie principali:

  • prima classe : promuove la rigenerazione della mucosa
  • seconda classe : promuove la formazione del tessuto di granulazione e la ricostituzione del tessuto sotto-epiteliale

La desquamazione epiteliale può essere riparata grazie alla migrazione e proliferazione di precursori epiteliali non differenziati presenti nella mucosa intatta che circonda l'area danneggiata.

 

L'EGF ( Epidermal Growth Factor ) rappresenta sicuramente una tra le citochine più importanti coinvolte nel processo di rigenerazione dell'epitelio gastrointestinale, fattore dimostrato scientificamente. Leggi articolo accademico qui.

 

L'EGF è prodotto in grandi quantità dalle ghiandole sottomandibolari ed è presente in diversi fluidi organici tra cui la saliva ed il succo pancreatico, gastrico e duodenale. In condizioni fisiologiche le cellule epiteliali della mucosa gastrica non producono EGF, ma esprimono il suo recettore, attraverso il quale l'EGF inibisce la secrezione acida favorendo invece la produzione di muco e stimolando eventualmente la proliferazione cellulare.

 

In questo modo, in concerto con altre molecole, l'EGF agisce come fattore protettivo dell'epitelio gastrico, controllandone l'integrità. In presenza di un danno della mucosa gastrica le cellule epiteliali rigeneranti diminuiscono la secrezione acida e aumentano la produzione di gastrina, generando così un micro-ambiente protettivo nel quale le EGF, con un meccanismo di azione autocrino, stimola le cellule epiteliali a migrare e proliferare.

 

Altre citochine sono coinvolte nel processo di riepitelizzazione :

  • TGF -alfa
  • HGF
  • PDGF
  • Peptidi trifoglio ( TPs )

Tali citochine sono prodotte nelle prime fasi del processo di riepitelizzazione dalle piastrine e dai leucociti attivati dal danno e più tardivamente dalle stesse cellule epiteliali nel margine della ferita.

 

Le Tps per esempio presentano una tipica struttura tridimensionale a trifoglio caratterizzata dalla presenza di tre ripiegamenti della catena proteica stabilizzati dai ponti disolfuro intramolecolari tra residui di cisteina. 

 

La forma di queste citochine spiega la stabilità in ambiente gastrico e la resistenza dei TPs alla digestione acida e proteolitica.