Assistenza al paziente con tracheostomia

I pazienti sono sottoposti a questa procedura, quando necessitano di un supporto a lungo termine per la pervietà delle vie respiratorie.

 

I vantaggi di una tracheostomia sono rappresentati da un miglior comfort del paziente e dalla riduzione dei traumi laringei, faringei, orali e nasali provocati da un tubo endotracheale posizionato per un lungo periodo  di tempo.

 

Si ricorda che il paziente può inghiottire facilmente, quindi potrebbe non essere necessario l'impiego di un sondino nasogastrico.  Un tubo tracheostomico è costituito da : 

  • Cannula esterna
  • Flangia 
  • Otturatore

Sono disponibili tre tipi di cannule : senza cuffia, con cuffia e fenestrate.

  1. La cannula senza cuffia può essere di plastica o di metallo, di solito usata per tracheostomia PERMANENTE.
  2. Le cannule con cuffia,  sono fornite di una cuffia gonfiabile che determina una chiusura ermetica tra la cannula e la trachea, che previene l'aspirazione delle secrezioni orofaringee nei polmoni e la perdita di aria tra cannula e trachea. ( sono necessarie quando previsto un ventilatore meccanico ).
  3. La cannula fenestrata, presenta dei fori sulla cannula esterna, la cannula interna viene inserita quando il paziente è in ventilazione meccanica. Quando invece deve essere svezzato la cannula interna viene rimossa, la cuffia sgonfiata e l'apertura esterna della cannula chiusa.

MEDICAZIONE DELLA TRACHEO E SOSTITUZIONE DEI NASTRI

 

La medicazione ed i nastri di fissazione devono essere sostituiti ogni volta che si sporcano ( comunque ogni 24 ore ). Le medicazioni sporche rappresentano terreno fertile per i microorganismi  , causano inoltre lesioni della cute ed infezioni della sede chirurgica.

 

MOLTO IMPORTANTE : l'infermiere deve verificare l'esistenza di prescrizioni specifiche o di protocolli riguardanti l'utilizzo di soluzioni intorno al sito tracheostomico.     

POSSONO ESSERE UTILIZZATE GARZE MEDICATE 10 X 10 SENZA COTONE, LE GARZE NON DEVONO ESSERE TAGLIATE  O SFILACCIATE POICHE' LE FIBRE POTREBBERO ESSERE ASPIRATE.

 

Per sostituire i nastri è necessario far indossare i guanti monouso ad un altro operatore, che mantenga la cannula in sede evitando così un'eventuale dislocazione, se si è da soli lasciare i nastri vecchi in posizione mentre si fissano quelli puliti.

Video lezione medicazione tracheostoma

Download
Gestione paziente Tracheostomia
Le linee guida internazionali raccomandano di procedere alla tracheostomia dopo circa una settimana di intubazione oro o naso-tracheale qualora non sussistano motivi clinici per una possibile estubazione. I tempi della procedura vengono stabiliti di volta in volta in base alle condizioni cliniche del paziente.
gestione_paziente_tracheostomizzato.pdf
Documento Adobe Acrobat 243.2 KB
ingrandisci

COMUNICAZIONE

Il paziente portatore di trachestomia non può parlare poichè le corde vocali sitrovano sopra la cannula.

 

Pertanto, per ridurre lo stato di frustazione del paziente,

 sono necessari metodi di comunicazione alternativi.

 

Se il paziente ha la forza e la coordinazione necessarie vi consigliamo di scaricare gratuitamente

 

un'applicazione che si chiama GRIDPLAYER, molto utile e di semplice utilizzo.

 

Si potrebbe utilizzare anche per pazienti SORDI.

 

Di seguito mostriamo la visualizzazione delle griglie e della tastiera.

Questa applicazione è multilingua, disponibile anche in Italiano